Consigli Utili

Scegliere i pavimenti in MARMO

La scelta dei pavimenti per la propria casa è un momento importante e decisivo per definire lo stile e l’atmosfera dell’ambiente domestico. Infatti, sono molti gli aspetti rilevanti per individuare il pavimento ideale, in base alle esigenze specifiche del singolo. I materiali, i colori, le eventuali decorazioni sono tutti elementi che andranno a influire sia sull’armonia complessiva dell’appartamento sia sui costi che si dovranno sostenere.

 

Marmo, granito, ardesia, pietra o gres porcellanato?

Il marmo, il granito, l’ardesia e la pietra sono tutti materiali naturali che si contrappongono al gres porcellanato. Scegliere tra i primi potrebbe determinare costi più elevati, ma una valutazione approfondita della situazione specifica permette di contenere il prezzo finale, anche scegliendo un materiale naturale.

Cos’è il gres porcellanato e quali sono le sue caratteristiche? Il gres porcellanato è una ceramica a pasta dura e compatta, ottenuta attraverso un processo di sinterizzazione, cioè un trattamento termico specifico per trasformare i materiali pulverulenti in pezzi indivisibili. Per ottenere il gres porcellanato con tutte le sue caratteristiche prendono parte al processo argille ceramiche, feldspati, caolini e sabbia, che vengono in prima battuta macinati per essere poi atomizzati ottenendo una polvere omogenea, costituita di grani tutti uguali, adatta alla pressatura.

Tra le caratteristiche del gres porcellanato c’è quella di non essere poroso. Di conseguenza, il gres porcellanato presenta i valori più bassi di assorbimento dell’acqua. Un’altra delle sue caratteristiche è la grande resistenza alla flessione che si collega alla non porosità e alla greificazione, cioè alla saldatura dei granuli fra loro che avviene prima della fusione durante la cottura dei materiali ceramici.

Un’altra delle caratteristiche del gres porcellanato è la sua resistenza all’abrasione che permette una lunga durata del materiale. Infatti, la sua superficie si manterrà liscia e uniforme, bella come nel giorno della posa. Le caratteristiche del gres porcellanato lo rendono una buona alternativa ai materiali naturali, in grado di garantire in molte circostanze un prezzo vantaggioso.

Tipi di marmo per pavimenti

 

Se al gres porcellanato si preferiscono i materiali naturali una soluzione elegante e classica è la realizzazione dei pavimenti in marmo, un materiale eccellente per i rivestimenti interni ed esterni. Il marmo è una pietra calcarea formata da calcite, che per la grande pressione e l’intenso calore cui è sottoposta nel sottosuolo subisce un processo di ricristallizzazione. Durante questa fase della formazione del marmo, i cristalli della calcite sono riposizionati dando vita al carbonato di calce.

Ci sono diversi tipi di marmo per pavimenti che si differenziano per il colore e le venature caratteristiche, dovute alla presenza di alluminio, magnesio, ossidi di ferro, silice o altri minerali. Uno dei grandi classici tra i tipi di marmo per pavimenti è quello bianco di Carrara, estratto dalle cave delle Alpi Apuane nel territorio della città omonima.

Scegliere i pavimenti

Il marmo Botticino è un altro tra i tipi di marmo per pavimenti, caratterizzato dal colore beige e dal calcare micritico compatto, cioè con struttura analoga a quella della micrite con cristalli di diametro inferiore ai 5 micron. Viene estratto nelle cave di Botticino, Nuvolento, Nuvolera, Rezzato, Serle, tutte in provincia di Brescia.

Altri tipi di marmo per pavimenti sono il Giallo Reale, il Nero Marquina, il Perlato di Sicilia, il Verde Alpi, il travertino e la graniglia di marmo.

 

Pavimenti in marmo stile anni ‘70

 

I pavimenti in marmo stile anni ’70 sono la scelta ideale per chi desidera dare alla propria casa un tocco vintage o addirittura improntare tutto il suo stile al fascino retrò. Inoltre, il marmo è un materiale d’elezione per gli appartamenti signorili perché regala un fascino classico e maestoso. I colori chiari del marmo permettono di valorizzare l’ampiezza del soggiorno o della stanza in cui risplendono. Le tonalità scure, invece, si adattano agli ampi spazi per infondere una nota di solennità.

Pavimenti in marmo stile anni ‘70

I pavimenti in marmo anni ’70 permettono di ottenere delle vere e proprie decorazioni geometriche che impreziosiscono l’abitazione. La disomogeneità del marmo dà un tocco caratteristico e la giustapposizione di lastre di marmo di colore diverso permette giochi di rimandi tra geometrie che costruiscono effetti ottici e greche sontuose.

 

 

Come pulire i pavimenti in marmo

 

Nella scelta del pavimento adatto alla propria casa occorre anche considerare come vada pulito e quanto siano semplici le operazioni di pulizia. I pavimenti in marmo moderni e in stile anni ’70 sono molto resistenti e pressoché eterni se si adottano alcuni accorgimenti per mantenerli sempre splendenti.

Dunque, come pulire i pavimenti in marmo in modo semplice e veloce? Innanzitutto, per mantenere in ottime condizioni pavimenti in marmo moderni e stile anni ’70 occorre organizzarsi in modo da effettuare una pulizia periodica, a intervalli di tempo regolari. Le superfici del marmo vanno pulite con acqua calda e sapone neutro oppure ammoniaca. Ogni volta che il pavimento in marmo verrà pulito dovrà essere asciugato con un panno in camoscio.

Navoni Marmi: pavimenti in marmo a prezzi vantaggiosi

 

Con sede nel territorio di Milano, Navoni Marmi propone raffinati pavimenti in materiali naturali come il marmo, il granito e l’ardesia. L’offerta di Navoni Marmi comprende anche rivestimenti in gres porcellanato a prezzi più contenuti rispetto a quelli delle pietre.

I pavimenti in marmo a prezzi concorrenziali di Navoni sono disponibili in diversi colori: sono disponibili vari tipi di marmo bianco, rosa o scuro.

Se anche voi siete alla ricerca del pavimento adatto alla vostra nuova casa, contattateci. Vi daremo tutte le informazioni utili per fare la scelta migliore.