Consigli Utili

4 curiosità sui marmi italiani pregiati

Se desideri che qualcosa vinca la sfida dei secoli, devi realizzarlo in marmo. Se desideri che la tua opera faccia ancora sospirare chi la vedrà tra centinaia di anni, devi usare il marmo italiano. La bellezza dei diversi tipi di marmo bianco o rosa dipende infatti da dove sono stati estratti. Un marmo indiano sarà del tutto diverso da un marmo italiano. Allo stesso modo, un marmo di Trani sarà facile da distinguere da un marmo di Verona.

Grazie ai tanti tipi di marmi italiani, il nostro Paese è un punto di riferimento nel mercato mondiale. La bellezza dei nostri materiali, il pregio, la varietà consentono di ottenere risultati impossibili con altri marmi. Quali segreti e quali curiosità si celano dietro questo materiale? Cosa lo rende così eccezionale?

Quali sono i marmi italiani più importanti (Carrara escluso)

Parlare di marmo italiano al singolare è quanto minimo inesatto. In realtà ci sono diversi tipi di marmi italiani, ciascuno con le proprie caratteristiche e peculiarità. Il marmo di Carrara è di sicuro il più famoso, ma l’elenco dei nomi di marmi pregiati nostrani è lungo. Vediamo insieme quali sono alcuni dei più importanti e spesso meno conosciuti.

  1. Perlato di Sicilia. Detto anche “Botticino di Sicilia”, lo si estrae nelle cave di Custonaci, in provincia di Trapani. Il fondo è color avorio chiaro e le venature sono marroni, con chiazze che ricordano la madreperla.
  2. Marmo di Candoglia. Tra i diversi tipi di marmo rosa, quello di Candoglia è forse uno di quelli con la storia più antica. Era conosciuto già in epoca romana ed è stato usato per il Duomo di Milano. Oggi la Fabbrica del Duomo ha l’esclusiva su questo marmo ormai raro e difficile da estrarre.
  3. Rosso di Verona. Come da nome, questo marmo si distingue per il colore tendente al mattone. A seconda della concentrazione di ossido di ferro, può andare dal rosso al rosato. Dato il colore particolare, lo si usa soprattutto per le finiture interne e per realizzare camini in marmo moderni.

Scale in marmo bianco italiane ispirarono Hitchcock

A Genova ci sono le scale in marmo bianco che – forse – ispirarono il regista de “La donna che visse due volte”. Si trovano all’interno dell’Hotel Bristol, nel quale Hitchcock soggiornò durante le riprese di “Il labirinto delle passioni”.

L’hotel ha meravigliose scale in marmo bianco che vanno dal primo all’ultimo piano, ellittiche. Dopo l’ultimo gradino c’è un lucernario e, guardando giù, si vede una spirale di scalini che pare doverti assorbire. Un’immagine suggestiva che, a quanto si dice, diede al regista lo spunto per “Vertigo” o “La donna che visse due volte”.

Non sappiamo se la storia sia proprio vera, ma è si tratta senza dubbio di un colpo d’occhio da togliere il fiato.

Perché i marmi italiani sono tutti diversi

Ci sono tanti tipi di marmo bianco, rosa, botticino quante sono le cave in Italia e nel mondo. Come accennato sopra, infatti, non esiste al mondo e in Italia un marmo che sia del tutto uguale all’altro. Il nostro Paese gioca un ruolo così importante anche grazie all’incredibile varietà che offre. Cos’è che rende i vari tipi di marmi italiani così diversi tra loro?

Il colore della base e delle venature dipende dai minerali presenti nella roccia. Ad esempio, il Rosso di Verona è ricco di cristalli di ematite, che gli conferiscono il tipico colore rosso. Altri marmi presentano invece tracce di clorite, che li rende verdi, o di pirite. I tipi di marmi bianchi si distinguono invece per la presenza quasi assoluta di calcite, che conferisce loro il tipico colore perlaceo.

Un tavolo in marmo di design? Si può

Fino a qualche anno fa, il marmo era legato soprattutto all’arredamento classico. Si vedevano rivestimenti, camini, scale in marmo bianco. Sul lato del design, però, si preferivano altri materiali più facili da lavorare. Le tecnologie odierne hanno invece aperto le porte al marmo di design.

Le macchine a controllo numerico consentono di lavorare le lastre di marmo con una precisione un tempo impensabile. Gli sprechi sono minimi e si riescono a ottenere forme degne di un grande artigiano. Anche grazie a questo, oggi possiamo realizzare un tavolo in marmo di design con relativa facilità. Non solo: oggi è più facile ottenere anche lavandini in marmo per cucina, camini in marmo moderni, pareti in marmo per interni.

Un tavolo in marmo di design è la dimostrazione di come tradizione e modernità possano andare a braccetto. Tutto merito dell’incontro tra una tradizione millenaria e le nuove tecnologie.

Scopri i marmi italiani più importanti con Navoni

La nostra azienda ti propone le competenze di ben quattro generazioni di marmisti. Con Navoni ottieni il meglio della tradizione e della tecnologia, il tutto unito a materiali di alta qualità. Usiamo i marmi italiani più importanti e pregiati, così da ottenere risultati di alto livello destinati a durare nel tempo.

Se desideri vedere come lavoriamo, vieni a trovarci presso il nostro spazio espositivo a Cernusco sul Naviglio (MI). Troverai un’ampia esposizione di caminetti e monumenti in marmo. Inoltre, ti mostreremo in anteprima le possibili lavorazioni e i diversi tipi di marmo bianco, rosa, verde disponibili. Se desideri maggiori informazioni, contatta Navoni Marmi.